Posts Tagged 'Sarah Palin'

Nature “endorsa” Obama

Per la prima volta nella sua storia da quando è stata fondata nel lontano 1869, la prestigiosa rivista americana Nature dichiara in un editoriale di supportare la candidatura di Barack Obama. Un caso eccezionale e ovviamente storico. L’editoriale più che sostenere che Obama è un candidato perfetto dal punto di vista della comunità scientifica, sottolinea l’inadeguatezza di McCain. Obama pare più orientato ad ascoltare consiglieri di diversa opinione e a cercare dopo un’attenta analisi un compromesso. E poi la stangata finale: la Palin. Come abbiamo visto qualche giorno fa sul caso del moscerino, la vice di McCain si è limitata a leggere un canovaccio di cui non aveva capito granché. Ricordiamo inoltre che sempre la Palin in una famosa intervista diceva di credere che “uomini e dinosauri hanno convissuto assieme” e che “il mondo fu creato 6000 anni fa”. La Palin è sostenitrice dell’Intelligent Design come buona parte dell’entourage della ex-amministrazione Bush. Nature ricorda anche che Obama era stato disposto a parlare di ricerca e di programma proprio con Nature alcuni mesi fa, mentre McCain si era rifiutato.

Forse per la prima volta nella storia la decisione della comunità scientifica (o di una sua parte consistente) potrebbe influenzare una campagna elettorale americana. Spesso noi ricercatori cerchiamo o affermiamo che la scienza debba essere neutrale, ma è veramente così o è solo un’ipocrisia? E cosa succede quando, come in questo caso, un candidato è in netto contrasto ideologico col mondo scientifico? E’ giusto prendere posizione?

Fabristol

La Palin e la Drosophila: quando parlare di mosche può costare la presidenza USA

Vedere UPDATE in basso.

Libera scienza in libero stato. Ovvero mai mischiare scienza e politica. Lo sanno bene i ricercatori i quali si vedono tagliare fondi per giochi politici o farsi dare lezioni da improvvisati fisici. Spesso il futuro di una nazione (e del benessere e salute dei cittadini) dipende dalle scelte intelligenti o sciocche di chi ha il potere politico. L’ultima invasione di campo di un politico nel terreno minato della scienza viene dagli USA. Sarah Palin, nel video che vedete qui sotto, rimarrà nella storia come la fonte di esilaranti barzellette negli anni a venire per i laboratori di tutto il mondo.

“[…] You’ve heard about, um, these — some of these pet projects they really don’t make a whole lot of sense, and sometimes these dollars they go to projects having little or nothing to do with the public good. Things like fruit fly research in Paris, France. I kid you not!”

Traduzione:

“Avrete sentito di, um, quei, alcuni di quei progetti sugli animali* che veramente non hanno gran senso, e qualche volta questi dollari vanno per progetti che hanno poco o nulla a che fare con il bene pubblico. Cose come la ricerca sui moscerini della frutta a Parigi, Francia. Non sto scherzando! (risate)”.

La signora Palin ovviamente non sa neppure di cosa sta parlando. E quando non si sa di cosa si sta parlando si rischia di fare delle figuracce grossolane come questa. Il moscerino della frutta, anche noto col nome scientifico di Drosophila melanogaster è insieme a topo e ratto la specie che ci ha dato più informazioni sulla fisiologia, sulla genetica, sulla patologia, perfino sul comportamento e sulle neuroscienze umane. Dalla ricerca su Drosophila abbiamo ottenuto tra le informazioni più utili in biologia degli ultimi cinquant’anni. Basti pensare che il moscerino viene usato come modello animale per le malattie genetiche e neurodegenerative umane come Parkinson, Alzheimer, oltre a cardiopatie, diabete, cancro. Drosophila presenta il 75% di omologia di malattie genetiche con l’uomo. Ma questo è niente: embriogenesi, manipolazione genetica, visione, comportamento. Praticamente Drosophila è un modello perfetto (anche rispetto a mammiferi come topi e ratti) perché piccolo, si riproduce in modo velocissimo, conosciamo il suo genoma e possiamo modificarlo in modo efficace.

Come ricorda Rutherford sul Guardian poi, la Palin ha fatto largo uso nella campagna elettorale della sua situazione familiare. Un figlio infatti ha la Sindrome di Down. Magari le farebbe piacere sapere che esistono in tutto il mondo decine di laboratori che studiano la Drosophila come modello per comprendere la patofisiologia della Sindrome di Down e che un paper pubblicato proprio nel giorno del suo discorso definiva la ricerca su Drosophila come promettente per la patofisiologia della Sindrome di Down.

Oltre a questo vogliamo ricordare che la signora Palin potrebbe diventare vicepresidente della più potente e influente nazione del pianeta.

*Pet in inglese significa animale da compagnia o da appartamento. Ma pet project significa anche piccolo progetto. In tutti e due i casi la Palin lo usa in modo spregiativo.

Fonti: Huffington Post e The Guardian

UPDATE:

Parziale retifica. A quanto pare la Palin si riferiva ad un’altra fruit fly, e precisamente una specie che infesta le olive in California e per la quale sono stati chiesti finanziamenti per il suo studio, e per la possibilita’ di debbellarla. Il problema comunque rimane: primo perche’ la Palin, o chi per lei ha scritto il discorso, ha usato un termine unanimamente riconosciuto in campo scientifico per indicare la Drosophila (per quanto fruit fly non sia corretto dal punto di vista della nomenclatura questo e’ il nome che viene comunemente utilizzato in tutti i laboratori). Ed infatti in tutto il mondo, tutti i mass media hanno pensato alla Drosophila. Il fatto poi che la Palin o il partito non abbiano corretto il giorno dopo le illazioni sul suo discorso la dice lunga sulla loro scarsa conoscenza del problema; secondo perche’ l’infestazione della olive fruit fly in California sta producendo danni enormi, per quella che e’ definita come una delle industrie piu’ redditizie della California, insieme a vino e prugne. Salvare gli oliveti significa salvare l’economia della California. E non mi sembra poco. E comunque se si trovera’ la possibilita’ di debellare la olive fruti fly ancora una volta sara’ grazie agli studi pioneristici sulla Drosophila. In un modo o nell’altro la ricerca di base sulla Drosophila ha applicazioni in tutti i campi della biologia. Insomma anche in questo caso la Palin ha fatto una pessima figura.

Fabristol


In primo piano

Segnalaci le bufale

a

Archivi

Contatto e-mail

progettogalileo[at]gmail.com

Disclaimer

Questo è un blog multiautore senza scopi di lucro. Esso non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 Gli autori, inoltre, dichiarano di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli autori. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarci per chiederne la rimozione.

Blog Stats

  • 349,229 hits