Manifesto Progetto Galileo

Complici una cultura non proprio incline alle materie scientifiche dell’Italia, un antiscientismo psicodelirante di certe parti sociali, una tecnofobia paradossale nell’era tecnobioinformatica e un sensazionalismo dei media che pur di shockare si inventa notizie inesistenti, il nostro paese sta inesorabilmente avviandosi in un vicolo cieco da cui difficilmente sarà possibile uscire.
Gli effetti di tutto questo sono: un impoverimento culturale del paese, una paura irrazionale del nuovo e del cambiamento, un uso strumentale delle fobie che riguardano le biotecnologie da parte di lobbies politiche e religiose, una diminuzione dei finanziamenti alla ricerca scientifica, la cosiddetta fuga dei cervelli all’estero, il cui danno enorme in termini di perdita di ricercatori specializzati, risorse e tecnologie è ormai incalcolabile e i cui effetti saranno evidenti solo quando sarà troppo tardi per porvi rimedio.
Progetto Galileo nasce come reazione a tutto questo e punta innanzitutto a fare informazione scientifica d’alta qualità direttamente dalla “fonte”, cioè i ricercatori-autori del blog spiegheranno in modo semplice ma dettagliato, corretto e verificabile, le notizie di scienza e tecnologia . Questo approccio ha un discreto vantaggio rispetto a tutte le altre fonti di notizie che trovate nei media: Progetto Galileo non ha filtri, non ci sono agenzie di stampa, né giornalisti, né ordini politici o di lobbies che cercano di piegare le notizie a proprio vantaggio.
Gli autori di Progetto Galileo quindi cercheranno in tutti i modi di smascherare le false notizie, le bufale e la disinformazione da cui siamo bombardati ogni giorno, anche con l’aiuto di segnalazioni, commenti e proposte dei lettori. In un mondo in cui le tecnologie avanzate, con tutte le implicazioni etiche e sociali che investono la società, crescono di giorno in giorno, e i cui effetti benefici per le nostre vite possiamo vedere intorno a noi, non possiamo più permetterci scelte dettate da ignoranza o paure ancestrali.
L’informazione scientifica deve essere ad alti standard e disponibile per tutti: la battaglia contro la disinformazione scientifica deve essere combattuta in prima linea giorno dopo giorno.
Noi, come autori di Progetto Galileo, speriamo di poter dare un piccolo contributo per vincere questa sfida epocale.

Lo staff di Progetto Galileo

Lo staff è in continua evoluzione: se vi sentite di dare una mano alla divulgazione e alla crescita della cultura scientifica, contattateci.

43 Responses to “Manifesto Progetto Galileo”


  1. 1 GG febbraio 15, 2008 alle 11:05 am

    Sappiate che sarete una delle mie letture preferite..

    Se vi serve una consulenza giuridica, ci sono. Altrimenti, ci sono avvocati molto più in gamba di me, con qualche laurea in più e un onorario assai più mirabile. Ma tant’è!🙂

  2. 2 fabristol febbraio 15, 2008 alle 11:48 am

    “Sappiate che sarete una delle mie letture preferite..”

    grazie mille.😉

    “Se vi serve una consulenza giuridica, ci sono. Altrimenti, ci sono avvocati molto più in gamba di me, con qualche laurea in più e un onorario assai più mirabile.”

    Oddio speriamo non ce ne sia bisogno, a meno che non finiamo denunciati da Zichichi.😀

  3. 3 j1nz0 febbraio 15, 2008 alle 2:39 pm

    Denunciato da Zichichi… Potrei preparare il bannerino.

  4. 4 Tommy David febbraio 15, 2008 alle 3:22 pm

    Ottima idea e bella iniziativa! Vi seguirò.

  5. 5 Fabrizio febbraio 15, 2008 alle 6:24 pm

    Bellissima idea. Se volete, io ci sto.

  6. 6 fabristol febbraio 15, 2008 alle 6:32 pm

    CArletto ti invio una e-mail stasera o domani al piu’ presto. :))

  7. 7 fabristol febbraio 15, 2008 alle 6:32 pm

    Grazie mille Tommy.😀

  8. 8 j1nz0 febbraio 15, 2008 alle 6:33 pm

    Ma Carletto di quale settore della scienza si occupa?

    PS: fabri, hai visto il mio curriculum?

  9. 9 sgembo febbraio 15, 2008 alle 7:38 pm

    Ottima idea!

    Ho solo un dubbio: chi cazz è Seguso?🙂

  10. 10 sgembo febbraio 15, 2008 alle 7:44 pm

    ah ok è “il Lume Rinnovato”, ho seguito il link via Fabri🙂

  11. 13 fabiobiker febbraio 16, 2008 alle 11:18 am

    Ciao a tutti

    vi seguo da un po’ di tempo sui vostri blog e vi faccio un un imbocca al lupo per l’opera meritoria che avete intrapreso qui.

    Se dovesse servirvi la consulenza, totalmente gratuita🙂, di un grezzo ingegnere edile, io ci sono.

    Fabiobiker

  12. 14 Paola febbraio 16, 2008 alle 11:28 am

    sì sì ce n’è davvero bisogno!!!
    mi piacerebbe molto darvi una mano, ma mi rendo conto che 2 biologi molecolari (o quasi) sarebbero un po’ ridondanti.
    Di sicuro siete tra i miei link preferiti.

    in culo al riccio!!!!

  13. 15 j1nz0 febbraio 16, 2008 alle 11:58 am

    @Fabio:

    Grazie mille. Conteremo su di te.

    @Paola:

    Ogni contributo è gradito, quando si tratta di opporsi al terrorismo mediatico antiscientifico.

  14. 16 capemaster febbraio 16, 2008 alle 7:15 pm

    @ Paola: più siamo meglio è. Nessuna sovrapposizione!!

  15. 17 galatea febbraio 17, 2008 alle 7:07 am

    Vi ho immediatamente messo fra i preferiti (appena capisco come si aggiorna il blogroll sul canocchio, vi linko pure lì). Io sono una storica, quindi, da maledetta umanista, sono esclusa a propri o anche la storia la consideriamo una materia scientifica purtroppo continuamente oggetto di mistificazioni pesanti?
    Comunque in bocca al lupo, ragazzi. Bacioni.

  16. 18 capemaster febbraio 17, 2008 alle 7:59 am

    Oh Divina, è un piacere averla qui.

  17. 20 Stefano febbraio 18, 2008 alle 9:48 am

    Mi sembra un’iniziativa davvero bella, il programma è molto promettente e dall’elettricità che emerge dalle parole che leggo mi sembrate un bel team.
    Coi migliori auguri, vi leggerò spesso e – se ce ne fosse l’occasione – proverò a darvi una mano.
    Di sicuro siete tra i miei favourite blogs.
    Ciao
    Stefano.

  18. 21 fabristol febbraio 18, 2008 alle 10:19 am

    Grazie mille Stefano!😉

  19. 22 Anisotropie febbraio 20, 2008 alle 10:05 pm

    Complimenti per l’iniziativa!
    se siete interessati, mi piacerebbe molto contribuire… sono laureato in astronomia; ho scritto una mail ai primi indirizzi che ho trovato (carletto darwin e seguso) per darvi maggiori dettagli.
    grazie e ancora complimenti!

  20. 23 j1nz0 febbraio 21, 2008 alle 10:13 am

    Un astronomo potrebbe servirci.

  21. 24 Anisotropie febbraio 22, 2008 alle 11:44 am

    Mi fa piacere… attendo notizie, e intanto vi linko

  22. 25 patfumetto febbraio 22, 2008 alle 1:33 pm

    In bocca al lupo, vi seguirò con interesse…il momento è particolarmente difficile per la scienza, al divulgazione in genere.
    OT: non so se è solo un mio problema, ma quando digito il testo del commento la font appare minuscola.

  23. 26 dorino piras marzo 2, 2008 alle 10:03 pm

    Ottima iniziativa e complimenti. Mi sono permesso di dedicarvi un post sul mio sito e quando riuscirò a capire meglio come fare creeerò un link permanente. Se può servire io sono un chirurgo urologo con qualche interesse per la meccanica quantistica e la cosmologia (da puro dilettante). Attualmente mi sono “imprestato” alla politica come Assessore alle Risorse Idriche, Qaulità dell’Aria, Energia della Provincia di Torino.Per quel minimo che posso fare posso assicurare un aiuto da manovale…
    Buona fortuna
    Dorino Piras
    http://www.dorinopiras.it
    dorino.piras@libero.it

  24. 27 Silvia Vinchesi marzo 11, 2008 alle 2:05 am

    Buongiorno a tutti vi scrivo questo messaggio perchè ho bisogno del vostro aiuto. Il mi opiccolo Giuseppe di soli 21 mesi è affetto da leucodistrofia da defict del complesso 1 della catena respiratoria mitocondriale, il gene interessato è il NDUFS agli esoni 15 e 16. Mi è stato riferito da un ricercatore che in Inghilterra esiste un laboratorio che applica ai bambini delle terapie sperimentali… ne sapete qualcosa? conoscete questa malattia? Mio marito ed io abbiamo fatto una fondazione vedi sito http://www.giuseppetomasello.it per raccogliere fondi per finanziare la ricerca scinetifica di questa malattia avete informazioni in merito a progetti di terapie sperimentali applicabili.
    Grazie e conto su di voi.
    Silvia

  25. 28 francesco maggio 6, 2008 alle 1:47 pm

    Cercavo altro, ma ho trovato voi, sto svolgendo un lavoro sul Programma Europeo di navigazione satellitare Galileo, vi segiurò anch’io con interesse.
    ciao

  26. 29 fabristol maggio 6, 2008 alle 1:50 pm

    Per francesco.

    eh lo so purtroppo molta gente viene deviata qui da noi mentre cerca su google informazioni sul progetto galileo di navigazione satellitare.
    per noi e’ meglio ovviamente…😉

  27. 30 Amedeo Ferretti gennaio 26, 2009 alle 3:37 pm

    Fantastico………. vi ho scoperto solo ora e non vi mollerò più!!!!
    Progetto assolutamente necessario il vostro, soprattutto in questo momenti bui.
    Solo Obama al momento pare illuminato ma è ancora presto per valutare bene.
    Viva Galileo, Darwin, il relativismo e il vostro progetto.
    Dimenticavo.. Piero Angela for president… della RAI almeno….

  28. 32 sarah agosto 16, 2009 alle 2:38 pm

    Ciao a tutti, sono una drammaturga e traduttrice e- un po’ da infiltrata- vi scrivo per chiedervi un consiglio. Sto traducendo dall’inglese all’italiano un testo che ha Galileo tra i suoi protagonisti. In una scena viene riprodotto l’esperimento sul moto che Galileo fa utilizzando una pallina da tennis. In inglese lui dice di aggiungere alla spinta in avanti una BACK SPIN. E qui arriva il problema. Back spin è oggi un termine utilizzato comunemente nel tennis e nel golf (sempre in inglese!) per indicare quel determinato effetto dato alla palla… ma Galileo come lo chiamava? Non riesco a trovare una traduzione efficace… potete aiutarmi?
    Grazie!

  29. 33 hronir agosto 16, 2009 alle 8:53 pm

    Da buona traduttrice, dovresti insegnarci tu che è difficile tradurre un’espressione fuori dal contesto. In che frase viene usata l’espressione? E di che esperimento si sta parlando?

    Tieni conto che Galileo scriveva… in italiano! Perciò se si tratta di un testo inglese che riprende più o meno fedelmente un testo originale, forse ti è facile scoprire che espressione usasse Galileo stesso, e potresti usare proprio quella.
    Se invece si tratta di un testo che prova a “rimaneggiare” Galileo riportandolo al presente, è possibile che usi quell’espressione proprio in un senso moderno, di cui non avrebbe alcun senso cercare un equivalente “volgare”.

    Senza sapere niente del testo che stai traducendo, propendo per la seconda ipotesi, non mi vengono in mente esperimenti di Galileo in cui sono rilevanti effetti di rotazione come nel backspin…

  30. 34 sarah agosto 17, 2009 alle 4:54 pm

    Ciao hronir!
    Hai ragione, è difficile tradurre una frase fuori dal contesto ma speravo che, essendo una terminologia tecnica, esistesse una equivalente in italiano noto solo a voi scienziati :-P! Allora… il dramma è ambientato all’epoca di Galileo ed è Galileo stesso che mostra e spiega il suo esperimento. Nell’esperimento viene lanciata e fatta rimbalzare a terra una pallina: la prima volta in avanti, semplicemente, e una seconda volta aggiungendo l’effetto back spin. Questo per dimostrare che Aristotele aveva torto quando affermava che una volta lanciato un oggetto con un “movimento violento” è poi l’aria che continua a farlo muovere. Questo perché nel secondo lancio, aggiungendo la back spin, la palla rimbalza ad un angolo diverso rispetto al precedente lancio, anche se il movimento violento (la spinta del braccio del lanciatore)rimane lo stesso. Quindi la palla, nel secondo lancio, si muove diversamente perché due diverse forze stanno agendo su si essa ( la forza del lancio e la back spin). Con questa osservazione Galileo dimostra che non può essere l’aria a muovere la pallina, bensì è la forza stessa a muoverla: l’aria, infatti, non potrebbe comportarsi in modo contraddittorio nei due lanci.

    Spero sia chiaro! Ammetto che non so quanto sia utile questa spiegazione…

    Un esempio dal testo:
    “I added a backwards motion to the ball, the back spin.”

    Probabilmente hai ragione tu ed il modo più semplice per venirne a capo é leggere il testo originale in cui Galileo tratta questo tema. Solo che non so quale testo potrebbe essere. Qualche ipotesi?

    Grazie mille

  31. 35 hronir agosto 18, 2009 alle 7:32 am

    Ora capisco… ma ci hai sopravvalutato!🙂

    Scherzi a parte, non ho davvero mai sentito di un esperimento simile fatto da Galileo.

    Potrei semplicemente ignorarlo, ma propendo fortemente per l’ipotesi che si tratti di una finzione scenica che usa la figura di Galileo in maniera non-storica, avendo più a cuore di far passare le idee e il contenuto fisico della rivoluzione galileiana. Forse in questo caso (ma qui saprai decidere meglio tu) potrebbe essere sensato mantenere una traduzione “moderna” del termine, al limite lasciando addirittura l’espressione inglese (per dire, wikipedia in italiano ha una voce per backspin senza suggerire alcuna traduzione).

    Ciao e buon lavoro!

  32. 36 sarah agosto 18, 2009 alle 11:34 am

    Ti ringrazio moltissimo!
    Farò ancora qualche ricerca e se proprio non dovesse risultare nulla connesso a Galileo suppongo che dovrò ingegnarmi in qualche modo… Galileo che parla inglese proprio non mi piace!

    Buona giornata e buon lavoro ( o buone ferie) anche a te!

  33. 37 Big Checks Happy Gilmore aprile 6, 2013 alle 3:47 pm

    Richard, swelling that his storage is well sweet immigration, knows actually compete.
    Fischer, who was one of five UA players who sat out last season because of a torn ACL, is a “full-go” for the
    spring, Rodriguez said Thursday. If you have a problem, pick up the phone and dial
    the police at 110 for help! He’s … The blind at Birch Point was built on three sides so that it was mostly surrounded by water.

  34. 38 organic perfume aprile 10, 2013 alle 4:08 am

    Surely our scientists know more about chemistry that nature does, so surely they
    should be able to come up with some far better for our skin
    than any of these natural oils and butters you read about.
    The allergens in these compounds could be bad for people with sensitive skin, and some believe that long term exposure may
    be linked to certain cancers, like those of the breast. Common ingredients in
    natural and organic skin care products and their uses:.

  35. 39 coconut oil acne aprile 20, 2013 alle 12:12 pm

    It is made up of a plant hormone named cytokines, so applying
    coconut water regularly on skin can improve the elasticity of the connective tissue.
    Also known as Liquid Gold, Essence of Argan review states
    it’s 100% pure Argan Oil that is sourced from Morocco. 5% SLS concentrations can cause skin irritation and 10% – 30% can cause skin corrosion or severe irritation.

  36. 40 voyance aprile 24, 2013 alle 2:21 pm

    I know this web site offers quality dependent articles or reviews
    and other data, is there any other website which provides these information in quality?

  37. 41 argan oil maggio 27, 2013 alle 5:35 am

    Hence, when most other industries were reeling under the heat of
    recession and economic downturn, the oil and gas industry managed to retain most of its employees.

    Some people might think you would be crazy to use an oil on
    oily skin to fight any signs of acne, however Argan oil is a nut oil and very light on the
    skin so much so that you will help your condition become much better than it
    already it. It can be be your once daily moisturizer, just massage a
    small amount onto your face or problem areas.


  1. 1 Flatulenze giornalistiche – L’estinto Trackback su febbraio 21, 2008 alle 8:55 am
  2. 2 Manifesto Progetto Galileo « Dorino Piras Trackback su febbraio 8, 2010 alle 10:17 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




In primo piano

Segnalaci le bufale

a

Archivi

Contatto e-mail

progettogalileo[at]gmail.com

Disclaimer

Questo è un blog multiautore senza scopi di lucro. Esso non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 Gli autori, inoltre, dichiarano di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi agli autori. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarci per chiederne la rimozione.

Blog Stats

  • 344,525 hits

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: